NON STRINGETEVI LA MANO! BIANCO IN MOTO.

Prendete una sera di luglio; togliete il caldo torrido dell’estate; aggiungete un pizzico di brezza serale che rinfresca il corpo; mescolate negli occhi uno specchio di lago e la voglia di lasciarsi alle spalle l’emergenza sanitaria. Indossate a questo punto la mascherina, portate con voi la giusta cautela e l’infinita gioia di ritrovare gli avversari da mesi in quarantena, gli scacchisti da mesi su uno schermo piatto, gli amici veri che mai cambieranno, cascasse il mondo.

Con questi pochi ed esatti ingredienti, l’Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo e la sua sezione di Toscolano Maderno, gestita con infaticabile energia da Goffredo Besio, hanno dato vita alla prima Manifestazione scacchistica, dopo lo stop imposto per l’epidemia ancora in corso.

Tra un “ciao, come va?” e un curioso “come è andata la quarantena?”, con la consapevolezza che tutto diventerà bene solo quando ci stringeremo le mani dimenticando nella memoria “tutto questo”, c’erano 26 scacchisti, provenienti da tutti i Circoli bresciani e qualcuno anche da Bergamo, a dar vita al Torneo Lampo serale. Chiaro, l’atmosfera amichevole è stata interrotta dall’arbitro, un Bortolotti Omar rigenerato dalle troppe pause domenicali, e dal suo “Non stringetevi la mano. Bianco in moto!”.

Qui finisce l’idillio dell’incontrarsi dopo tanto tempo e comincia lo scontro eterno, durato 11 turni e senza esclusioni di colpi. 2 Maestri Fide, 4 Candidati Maestri, 4 Prime Nazionali, 3 Seconde Nazionali, molti Inclassificati ed una coraggiosissima Buccio Maddalena, undici anni, alla sua prima esperienza in mezzo ai lupi e capace di finire le partite con il sorriso e fare 3 punti su 11, meritandosi il premio come miglior giovane.

Si diceva, da fuori, che il Campione Italiano U20 stesse giocando proprio là, nella frazione di Maderno con buona pace di quelli di Toscolano! Molti lo indicavano interrogativamente. Gabriele Lumachi non deludeva aspettative e stupore e, con 10,5 su 11, saliva sul gradino più alto del podio. Al secondo posto, con merito con 8,5 su 11 un sorprendente Bortolotti Francesco, mentre il Candidato Maestro bergamasco Colonetti Fabio, per spareggio finiva sulla terza piazza.

Premiazione


La fortuna ha premiato, inoltre, il bravo Fanelli Paolo del Circolo Scacchi Ghedi, l’istruttore e Prima Nazionale Moro Roberto del La Compagnia della Torre, l’esperto Candidato Maestro Cristiani Cesare dell’Associazione Scacchi Franciacorta. Tutti e tre sono stati estratti per i tre premi messi a sorpresa dagli Organizzatori.

Le foto che immortalano questo primo evento sono di Zorzi Samuele e Camillo Pedretti.

previous arrow
next arrow
Slider

Ringraziando tutti coloro che ci sono venuti a trovare, vi ricordiamo che l’Asd Scuola di Scacchi Torre&Cavallo sta lavorando ad altri eventi. Seguiteci, cercheremo come sempre di superare insieme agli scacchi questo periodo.