ARISTIDE ZORZI IN ALTA QUOTA

di A. Domeneghini

Buona la prima per il torneo “Scacchi al Rifugio Rosello”.
E che sia stato un torneo di livello alto nessuno lo può contestare: per l’esattezza 1750 metri sopra il livello del mare. Ad essere precisi, la camminata di avvicinamento al rifugio ha scollinato a quota 1900 (da Prima Nazionale), nonostante l’organizzatore Aristide Zorzi avesse proditoriamente assicurato ai partecipanti “una passeggiata pianeggiante di tutto riposo”. Forse la scarsità di ossigeno in quota ha propiziato alcune sviste su qualche scacchiera, favorendo alla fine il vecchio orso Zorzi (per l’occasione travestito da parodia di Marco Pantani) e le giovani linci Gabriel Urbani e Luca Arceri.  In vetta, infatti, è salito proprio il Presidente che si è imposto con 5 punti, precedendo le giovani linci Urbani Gabriel e Luca Arceri entrambi a 4 punti. La classifica completa:

Nominativo Punti Buc1
ZORZI ARISTIDE 5 18,5
URBANI GABRIEL 4 18,5
ARCERI LUCA 4 14,5
DOMENEGHINI ALLESSANDRO 3,5 19
INTERLANDI PATRIZIO 3,5 18
CEDONI GABRIELE 3,5 17,5
ARDESI FEDERICA 3 15
URABNI ALDO 1,5 15
CEDONI CARLO 1 16
GEGORINI GABRIELE 1 15,5

Ospiti del rifugio Rosello, gli scacchisti presenti hanno trascorso un pomeriggio rilassante ed il torneo si è svolto in un clima amichevole, lontano per una volta dalla competizione agonistica vera e propria.

Sed de hoc satis. Ottima la compagnia, ottimo il paesaggio, ottima la cucina di Milena: una giornata da ripetere. I più coraggiosi si sono fermati al rifugio per la notte e sono stati ricompensati dalla visita di tre cerve con cucciolo al seguito. Alla prossima!